Historia kolejki linowej Funivie Pinzolo S.p.A.

Od założenia do dzisiaj: pół wieku minęło dla Funivie Pinzolo S.p.A. !

To był 12 czerwca 1968 kiedy to 19 osób, w tym przedsiębiorcy, hotelarze, handlowcy i rzemieślnicy z doliny Val Rendena założyli spółkę akcyjną “Funivie Pinzolo – Doss del Sabion”, cel był jasny: "zwiekszyć postęp gospodarczo-ekonomiczny doliny Rendeny poprzez rozwój turystyki".

W pierwszym statucie, założyciele wyjaśniali dwa podstawowe cele. Pierwszy dotyczył "zwiększenia ruchu tyrystycznego w Val Rendena, szczególnie w miesiącach zimowych", drugi opierał się na "skonstruowaniu awangwardowej kolejki linowej na szczyt Doss del Sabion".  W statucie spółki z 1968 roku była przewidziana jej działalność, aż do 30 kwietnia 2000 roku z możliwością rozbudowy. Kapitał zakładowy wynosił wtedy około 10 milionów "starych lirów" podzielony na 1000 obligacji o wartości 100 tyś. lirów każda.  Już po pierwszych miesiącach od założenia, spółka odnotowała znaczny wzrost kapitału i zaczęła kolejne inwestycje, które przekształciły Doss del Sabion w ważny ośrodek narciarski. Sezon letni w 1968 był naprawdę pracowitym i pomyślnym okresem. W ciągu niezbawem kilku miesięcy zostały zbudowane pierwsze wyciągi (wszystkie zakupione od firmy Lainer di Vipiteno): dwuosobowa kolejka linowa Pinzolo- Prà Rodont, jednoosobowy wyciąg krzesełkowy Prà Rodont-Doss del Sabion”, podwójny wyciąg krzesełkowy Grual i skilift Biancaneve. W tym samym okresie letnim zostały przygotowane pierwsze trasy zjazdowe “Rododendro” i “Grual” i tor dla początkujących w pobliżu skilift “Biancaneve”.

archiwium fp0050 archiwium fp0043 archiwium fp0005 apt0004

Ma non ci si fermò qui: negli stessi mesi, a tempo di record, la società costruì, nelle due località di Prà Rodont e Doss del Sabion, i due omonimi rifugi. Si lavorò intensamente, contro il tempo che incalzava, ma tutto fu pronto, il Natale del 1969, per l’inaugurazione uffi ciale, che aprì a Pinzolo e alla Val Rendena la strada di un turismo nuovo e moderno, dispensatore negli anni immediatamente successivi di grandi soddisfazioni e benefi ci per tutta la comunità locale. Nel 1972 si procedette a nuovi lavori con la realizzazione della seggiovia doppia “Fossadei” e della relativa pista; il 1975 fu invece l’anno della pista “Competition” sul versante ovest del Doss del Sabion, mentre nel 1977 si costruirono la sciovia e la pista  Valagola”. Avvicinandoci agli anni Ottanta, nel 1979 la stazione sciistica si dotò  della seggiovia doppia “Cioca” e dello skilift “Broch” affi ancati dalle rispettive piste. Queste furono le ultime proposte offerte agli sciatori: da quell’anno in poi alcune piste furono ampliate, altre sistemate, ma di nuove non ne furono più realizzate. Il salto qualitativo avvenne però nel 1980 quando la “bidonvia” fu sostituita da una modernissima telecabina disegnata da Pininfarina e inaugurata con la presenza del testimonial d’eccezione Gustav Thöni. Nel 1987 fu realizzato il campo scuola annesso alla nuova manovia e, nel 1988, sostituita la seggiovia monoposto con una quadriposto ad agganciamento automatico. Dall’estate 1989, con la realizzazione del bacino di accumulo dell’acqua, si iniziò a lavorare per dotare le piste principali dell’impianto di innevamento programmato. L’importo dei lavori, che seguivano un progetto organico per fasi successive conclusosi nel 1995, fu di quasi 3 miliardi di vecchie lire. Alla fi ne degli anni Novanta, precisamente nel 1998, si sostituì la telecabina con una un nuovo impianto della portata di 2190 persone/ora. Più recentemente, il 1999 è stato l’anno della seggiovia quadriposto Grual- Doss del Sabion, in sostituzione dello skilift “Valagola” e della seggiovia doppia Grual, mentre nel 2000 è stata realizzata la nuova pista Valagola e l’impianto di innevamento è stato esteso fi no alla partenza della seggiovia Grual. Nell’estate 2003 si è proceduto al rifacimento della parte medio bassa della pista Rododendro. Nel 2004 la Cioca 2, nel 2006 sono state inaugurate le seggiovie Brenta e Clump con le relative piste; nel 2008 la pista che congiunge la Rododendro alla Cioca 2.

Lo sviluppo di Funivie Pinzolo verso la skiarea
L’inverno 2009/2010 vede la nuova seggiovia quadriposto Cioca, con l’allungamento della pista Cioca 1, lo skiweg Mandrel – Clump e i lavori a buon punto della telecabina Tulot e dell’omonima pista Tulot.

Dall’inverno 2010/2011 entra in funzione la nuova telecabina Tulot con la realizzazione della nuova stazione di arroccamento nell'omonima localita. A servizio dell'impianto un ampio parcheggio, la biglietteria, il noleggio, l'ufficio della scuola di sci e il bar. In meno di 7 la nuova telecabina porta gli sciatori a quota 1700 m in loc. Cioca. La nuova pista Tulot che "accompagna" l'impianto entra subitp tra le classiche delle Alpi e, combinandosi con i tracciati esistenti, da vita alla DoloMitica, nelle due versioni Star (3,5 Km di lunghezza per una pendenza media del 36%) e Tour (5,5 Km di lunghezza con una pendenza media del 23%).

E' il 28 dicembre 2011 quando entra in funzione la Pinzolo - Campiglio express, la telecabina che collega in meno di 16 minuti le piste di Pinzolo (partendo da Puza dai Fò) con le piste di Madonna di Campiglio (loc. Patascoss). La skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta Val di Sole Val Rendena non è più un sogno ma è una REALTA!

Nell'estate del 2017 i lavori si concentrano molto sulla zona di Prà Rodont che viene completamente ridisegnata, resa più pianeggiante per meglio venire incontro alle esigenze delle famiglie sempre numerose nella zona. Viene posizionato il nuovo campo primi passi a destra del ristorante e allungato il campo scuola con un tappeto nuovo. Viene inoltre completamente "ridisegnata" la pista Cioca 2 allargata per tutta la sua lunghezza fino a 50m di media.

A dicembre 2018 entra in funzione la nuova seggiovia sei posti FOSSADEI che sostituisce la "storica" seggiovia due posti del 1972. + portata 1.800 p/h, + veloce (3 minuti), + sicura con la barra kids stop.


E il futuro???
La realizzazione del bacino di accumulo nella conca di Grual e la realizzazione della pista Plaza, naturale proseguimento della pista Brenta sino alla stazione intermedia in Val Brenta sono i progetti prossimi futuri che accompagneranno la società a festeggiare il mezzo secolo di attività iniziata nel lontano 1969.


Dziękujemy!

Dziękujemy za twoją rejestrację

Zamknij

Zapisz się do naszego newslettera


* Informacja wymagana

Język

Zainteresowania

close
close

Skontaktuj się z nami

Folgarida Marilleva
+39 0463 988400

Madonna di Campiglio
+39 0465 447744

Pinzolo
+39 0465 501256

Dichiarazione in merito al GDPR (Regolamento Generale Protezione dei Dati)

In caso di sottoscrizione Newsletter dovrai confermare l’iscrizione per mezzo mail di conferma inviata all’indirizzo di posta inserito. Ecco le informazioni essenziali sul trattamento:

  • L’attività è svolta da SkiArea Campiglio Dolomiti di Brenta che rappresenta più contitolari del trattamento.
  • i dati acquisiti saranno utilizzati per l’invio di materiale di carattere informativo, promozionale o pubblicitario e saranno conservati e trattati per la medesima finalità sino al momento in cui l’interessato non faccia richiesta di cancellazione/disiscrizione attraverso i canali previsti. L’attività è svolta previo specifico consenso. È prevista la profilazione dell’utente in gruppi, status, preferenze secondo quanto indicato e dedotto dalle informazioni inviate tramite il form o successiva autonoma profilazione.
  • Puoi trovare la privacy policy completa al link https://www.ski.it/privacy


Credits


Strategic Supervision

Real Web Srl
real-web.it | contact@real-web.it 

Concept, Design, Web

KUMBE Web & nuove tecnologie
www.kumbe.it | info@kumbe.it 

Project manager, Webcam HD & PanoramaWebcam

DIGISTYLE.IT
www.digistyle.it | info@digistyle.it

Zamknij video